6 suggerimenti SEO da applicare al tuo eCommerce

Progetto senza titolo

Stai lavorando sulla SEO del tuo eCommerce? Scopri perché le recensioni online sono fondamentali per la Search Engine Optimization.


 

La SEO per eCommerce non è molto diversa dalla Search Engine Optimization per gli altri siti web… Se non fosse per il fatto che le persone che, come te, gestiscono un negozio online presentano degli obiettivi comuni. Tra i più importanti troviamo sicuramente l’incremento dei guadagni a fronte di una maggiore visibilità su Google, la crescita dei visitatori dello shop e degli acquirenti, il consolidamento della reputazione online e tanto altro ancora.

Tutti gli eCommerce vogliono ottenere maggiore visibilità su Google e, di conseguenza, vendere di più. Non è di certo un segreto!

E, se ti diciamo che la SEO è uno dei fattori principali di ogni strategia di marketing aziendale, probabilmente non ti sorprenderai.

In ottica SEO, ci sono alcune pratiche che non dovresti assolutamente sottovalutare e che possono far raggiungere al tuo negozio online (e mantenere nel tempo) quegli obiettivi importanti. Vuoi sapere quali sono? Leggi l’articolo e li scoprirai tutti!

recensioni e seo google

1° suggerimento SEO: come utilizzare le Recensioni dei clienti per potenziare la SEO

Se le nozioni di base dell’ottimizzazione sono note ai più, molti però non sanno che ogni consulente seo che si rispetti non può far altro che suggerire l’utilizzo delle recensioni online come strumento utile al miglioramento del posizionamento.

Sfruttarle al meglio permette ai negozi online di:

Ed è molto più semplice di quanto potresti pensare!

Sai che l’iscrizione ad eShoppingAdvisor.com ti consente di raccogliere tantissime recensioni (anche grazie al sistema di invito automatico) e gestirle al meglio? Contattaci pure per saperne di più!

Analizziamo ciò che puoi fare, in ottica SEO e posizionamento, con l’iscrizione ad eShoppingAdvisor.com:

  • ottenere backlink (ovvero link in ingresso verso il tuo sito): una volta registrato ai nostri servizi linkeremo più volte il tuo e-commerce sulla scheda dedicata. Ne abbiamo parlato nel seguente articolo: “Link building: la strategia alla tua portata che ti permetterà di arrivare primo su Google“;
  • raccogliere recensioni certificate (e quindi autentiche), grazie all’invio di mail e SMS automatici ai clienti;
  • implementare un widget interattivo sulla home del tuo eshop. Grazie a questo elemento i visitatori possono verificare immediatamente l’affidabilità del negozio. Leggi il seguente articolo per saperne di più: “Recensioni: perché è importante raccoglierle e come mostrarle al meglio sul tuo sito“;
  • utilizzare Rich Snippet. Si tratta di codici HTML che si inseriscono sulle pagine del tuo sito, utili ad informare Google riguardo i contenuti e gli argomenti trattati. Sulle SERP non viene mostrato il codice: gli utenti vedono il punteggio relativo al tuo sito (le classiche stelline) che accompagna il title e la meta description della pagina.

Tutte queste azioni sono gradite sia dagli utenti che da Google: permettono al motore di ricerca di comprendere meglio le tematiche del tuo sito e posizionarlo adeguatamente sulle pagine dei risultati.

Ora concentriamoci sull’utilizzo dei Rich Snippet.

2° suggerimento: come utilizzare i Rich Snippet per la SEO

Come hai potuto leggere nel precedente paragrafo, i Rich Snippet aiutano Google a comprendere meglio il tuo sito.

Inoltre è dimostrato che le pagine impreziosite con questi elementi ottengano più clic rispetto a quelle che non li contengono.

Le persone sono generalmente attratte dal segnale visivo che dà una valutazione a 5 stelle. E se un eCommerce è ben recensito da tantissime persone e mostra una buona valutazione su Google è molto probabile che acquisisca sempre più clienti.

Ti stai forse chiedendo perché?

In questi casi comanda il principio della riprova sociale, ovvero la tendenza delle persone ad imitare ciò che fa (o non fa) la massa.

Se un eshop è apprezzato dai più e possiede numerose recensioni, allora è affidabile. Se è poco conosciuto o possiede tante recensioni negative, allora è da evitare.

A proposito di Rich Snippet… Ecco cosa trovi sulle SERP, in prima posizione, se cerchi “mani di fata recensioni”:

recensioni e SEO : rich snippet per ecommerce

Manidifata.it è, come avrai già immaginato, un eshop iscritto ai nostri servizi, e i Rich Snippet sono proprio le stelline che compaiono tra l’URL della pagina e la meta descrizione.

La registrazione ad eShoppingAdvisor potenzia davvero la SEO! A prova di questa affermazione puoi leggere “Intervista agli ecommerce: parla Andrea Nardini, Digital Marketing Manager di Mani di Fata“, nel quale ti mostriamo anche i dati SEO dell’azienda.

3º Suggerimento SEO: analizza il contesto in cui opera il tuo sito web.

Prima di pensare alla SEO vera e propria devi analizzare il settore in cui opera il tuo eCommerce, prestando particolare attenzione al target utenti, alle SERP (le pagine dei risultati di Google) e alla concorrenza.

Nello specifico, lo studio della concorrenza è fondamentale per comprendere le strategie dei negozi online appartenenti al tuo stesso settore e adottare delle tattiche di marketing ancor più efficaci. Ti consigliamo quindi di analizzare approfonditamente i siti eCommerce concorrenti, verificare le loro schede prodotto e (molto importante) il loro comportamento con gli utenti.

Poniti alcune domande come le seguenti:

  • I concorrenti raccolgono le recensioni dei loro clienti? E se sì, le mostrano sul loro sito e rispondono sia alla clientela soddisfatta sia a quella scontenta?
  • Quali modalità di assistenza clienti presenta la concorrenza? Telefono, e-mail, chat o più modalità insieme?
  • Quali sono le condizioni di reso degli articoli?
  • Le spedizioni sono gratuite sopra quale soglia di prezzo?
  • La concorrenza presenta un servizio di newsletter e offre sconti agli iscritti?
  • Come si comportano i siti concorrenti sui social? Li curano o li trascurano?

4º Suggerimento SEO: studia le keyword sulle quali puntare.

Come forse saprai, le keyword sono le parole chiave digitate sul web dagli utenti che vogliono ricercare un determinato argomento. Per verificare quali keyword siano attinenti al tuo settore e al tuo eCommerce dovresti servirti di un SEO Tool come SEM Rush o SEO Zoom.

Questi strumenti online (in base a specifici dati, come la URL del tuo sito o dei siti concorrenti) ti forniscono un elenco di parole chiave ricercate dagli utenti nel Paese che sceglierai – per esempio l’Italia – e correlate naturalmente al tuo ramo.

Per esempio, se il tuo eCommerce vende articoli per animali alcune parole chiave potrebbero essere le seguenti:

  • Pet shop online
  • Crocchette per cani
  • Cibo per cani online
  • Articoli per animali online

5º Suggerimento SEO: il tuo sito deve presentare contenuti originali e ottimizzati.

Una volta effettuata la keyword research, per la quale puoi affidarti a un consulente SEO o a un esperto di Digital Marketing, è il momento di scegliere quelle “giuste” (in genere quelle con un buon volume di ricerca ma non troppa difficoltà di posizionamento) per poi utilizzarle.

Le keyword si utilizzano fondamentalmente nei contenuti del sito web (schede prodotto, articoli del blog, meta tag etc.) e si scrivono in maniera strategica proprio all’interno di questi contenuti. Il motivo per cui farlo è semplice: se questa pratica viene svolta al meglio, le pagine del tuo eCommerce scaleranno le SERP e compariranno tra le prime posizioni dei risultati di Google quando gli utenti cercano quelle determinate keyword che hai studiato e utilizzato.

È fondamentale che i contenuti non siano sovra-ottimizzati, ovvero eccessivamente ricchi di parole chiave, e che queste parole siano scritte in maniera naturale. Non ha senso scrivere una keyword in una frase se il compromesso è rendere il testo grammaticalmente errato! La regola è Meglio poche ma buone.

6° suggerimento SEO: gli UGC – cosa sono e perché sono importanti per la SEO

Le recensioni, così come altri contenuti definiti UGC (i contenuti generati dagli utenti), come le foto, i video, commenti, domande e risposte, forniscono a Google, ai crawler e ad altri motori di ricerca maggiori informazioni che permettono di identificare meglio il tuo eCommerce e come i contenuti al suo interno possono essere rilevanti per la ricerca degli utenti.

I contenuti generati da utenti come noi, e non dall’azienda o da qualcuno interno a essa, tendono ad avere migliori performance per il principio della riprova sociale: l’idea che qualcun altro (non pagato per farlo) ritenga un prodotto o un servizio valido ci spinge a dare fiducia a quel brand, secondo il più semplice dei meccanismi psicologici dell’accettare consigli da chi li offre senza doppi fini.

Il fatto che diversi utenti parlino di qualcosa (un brand, un prodotto, un servizio) comunica a Google la rilevanza dello stesso: per questo motivo, il motore di ricerca tenderà a preferire qualcosa di cui tanti utenti parlano.

In conclusione

Ora conosci 6 suggerimenti SEO da tenere fortemente in considerazione se vuoi migliorare il posizionamento organico del tuo sito su Google (ovvero il posizionamento senza l’utilizzo di Google Ads e altri servizi pubblicitari a pagamento), la reputazione online del tuo eCommerce e, di conseguenza, i tuoi guadagni!

Sei pronto a metterli in pratica?

Grazie al tuo piano avanzato su eShoppingAdvisor, inoltre, potrai integrare tutte le recensioni raccolte (sulla nostra piattaforma e sulle altre) in un’unica pagina attraverso pochi e semplici step.

Inizia subito con l’iscrizione a eShoppingAdvisor!

Scrivi un commento