fbpx

Come redigere le schede prodotto per un eshop

puzzle-1794612-1920

Aprire un negozio online significa affrontare costi, spese di gestione, trafile burocratiche ma anche conoscere le regole basilari della comunicazione digitale con i clienti; questo è un passaggio essenziale per costruire un’ottima web reputation. Non ci riferiamo solo alla trasparenza delle condizioni di vendita, alle informative necessarie, alle scelte di design e di SEO che possono valorizzare (ma se fatte male, affossare) un prodotto. Pensiamo infatti alle quattro regole di base per redigere ottime schede prodotto; da queste dipendono infatti la visibilità e la rintracciabilità della merce o del servizio. Ogni commerciante dovrebbe conoscerne le principali dinamiche ancor prima di aprire un eshop. Eccole:

  1. Le parole chiave per i motori di ricerca: Pensate che il vostro cliente possa trovarvi magicamente su Google? Non accadrà, soprattutto se i vostri prodotti non godono della riconoscibilità del marchio. Una cosa è vendere on line una rubinetteria di un brand famoso, un’altra è proporne una  realizzata da un marchio minore o di recente fondazione. Cosa fare allora? Nella vostra scheda di descrizione dovrete inserire le parole chiave (keyword) che qualifichino davvero l’oggetto. (Es: Rubinetto miscelatore cucina a tre vie separate)
  2. Scrivi bene e chiaro: Niente sigle o peggio, parole abbreviate, nel campo descrizione. Spiegate con cura le condizioni di vendita ma soprattutto, raccontate chiaramente quali sono le performance di ciò che vendete o le finalità del servizio che assicurate. (Es: Se vendete un capo di abbigliamento con taglie straniere abbiate cura di tradurre in parametri italiani; o viceversa, se puntate ai clienti residenti all’estero). Ricordatevi che questi particolari sono spesso al centro delle recensioni dei clienti. Se vuoi farti un’idea inizia a curiosare tra i giudizi rilasciati su eShoppingAdvisor.com
  3. Multimedialità: Video e foto possono fare la differenza rispetto ai tuoi competitor. Se il tipo di merce che vendi lo consente, non esitare ad investire sull’impatto visivo del tuo ecommerce. Anche quest’aspetto è un valore aggiunto delle schede di presentazione.
  4. Mai duplicare i contenuti: Se state vendendo due prodotti praticamente uguali, evitate di fare copia ed incolla delle schede, anche se le differenze tra le descrizioni sono davvero minime. Meglio scrivere una scheda nuova di zecca, e ciò perché Google penalizza i contenuti copiati.

Adesso avete qualche elemento di più per riflettere sui contenuti che qualificheranno le vostre schede prodotto (o servizio) sul web.

Ma non è tutto

eShoppingAdvisor fa riferimento alle schede prodotto anche nel minicorso scaricabile gratuitamente e pensato apposta per gli eshop. Abbiamo chiarito più importanti per individuare i punti forti della web reputation.

Scaricalo subito. Il titolo è:

“I 7 segreti per migliorare la reputazione del tuo ecommerce”

Registratevi adesso su eShoppingadvisor e scoprite tutti i vantaggi!

Articoli correlati

Scrivi un commento